Radio RAI

Posted By :
Comments : 13

Per votare clicca sulle stelline. Si può esprimere la propria valutazione una sola volta per ogni trasmissione. Attenzione, una volta cliccato non sarà possibile modificare il proprio voto.

Approfondimenti

 

Radiorai_logo_2010 

  1. lafataverde

    è sempre più vomitevole ascoltare radio2

  2. Letizia 58

    Radio2Rai, un tempo la mia rete preferita, è peggiorata nell’ultimo anno e sta scadendo vergognosamente dalla ripresa, a settembre. E’ un peccato; perde (o caccia) i migliori, non inventa più nulla, si ripete, contrattualizza …. artisti?…. e paga con i soldi del servizio pubblico Laura Barriales -che non parla l’italiano, non è ironica nè particolarmente brillante- come “spalla” di Max Giusti, che pur essendo romano l’italiano non lo ha mai parlato… La Palombelli, Virginia Raffaele, Ubaldo Pantani, Dario Vergassola, Alessio Bertallot e la sua filosofia musicale… tutti persi. La musica di qualità? andata. Vorrei conoscerlo il responsabile musicale della rete, domandargli quanti soldi porta a casa a fine mese e che competenze -anche internazionali- può vantare.

  3. elia

    tanto fumo e niente arrosto.mettete più musica e meno chiacchiere

  4. zeno

    Ho sentito stamani dalla viva voce del sig.Vaime che la sua trasmissione (“Black out”) è al suo 36° anno. Per un programma d’evasione questa durata è sicuramente inusitata, per cui mi domando se tale longevità sia dovuta ad una forma di usucapione dello spazio audiotelevisivo da parte dello stesso Vaime o ad una protezione di potenti appoggi di natura politica.

  5. lafataverde

    provate ad ascoltare radio2 supermax, continui riferimenti di scarsa intelligenza a berlusconi, al suo movimento ed in generale ad appartenenti alla destra. questa è radio? li paghiamo anche…

  6. lafataverde

    su radio 2 condivido quanto scrivono zeno e maurizio mitolo. si salva(va) il ruggito del coniglio. le altre, caterpillar am con natascia dal cognome vagamente made in cccp, nipote di un partigiano, max giusti con supermax…per non parlare di black out. se non avessero da sparare contro berlusconi, non saprebbero imbastire una trasmissione…semplicemente vergognosi, con i nostri soldi.

  7. zeno

    Oltre al “Ruggito del coniglio” le trasmissioni peggiori per la loro faziosità sono “caterpillar” e “Black-out”.Queste sono le più insidiose e subdole dei vari talk-show, dove lì almeno esiste un contraddittorio e il pubblico conosce in anticipo il tipo di trasmissione. Nelle trasmissioni di evasione,invece, viene fatta la battuta e lasciata lì col suo messaggio velenoso…naturalmente sempre monodirezionale contro tutto ciò che non è sinistra ufficiale.

  8. Maurizio Mitolo

    Mi corre l’obbligo di segnalare l’estrema faziosità (al limite dell’insulto) che caratterizza la trasmissione “Il ruggito del coniglio” (RAI Radio 2), ove i conduttori Marco Presta ed Antonello Dose si esibiscono ogni mattina con volgari e gratuite battute indirizzate quasi esclusivamente contro il Centrodestra. Capisco bene che la satira deve essere consentita o (almeno) tollerata, ma ciò che mi fa imbestialire è l’estrema militanza che i suddetti “parolai” manifestano con una pervicacia degna di miglior causa. Non ho mai sentito alcuna critica alla Sinistra, né esecrazione per le molte porcate compiute da “quelli là”. Non è giusto che si militarizzino anche le trasmissioni non d’informazione: l’occupazione è ormai completa!!!

  9. claudio

    Sempre e solo … for ever le radio private!!!

  10. Ulisse72

    La radio RAI è molto buona, c’è da fare distinzione per Radio 1,Radio 2 e Radio 3. In ogni caso per l’informazione, Radio 1 è sicuramente la migliore.


Lascia un commento

captcha *