Agorà

Posted By :
Comments : 10

Per votare clicca sulle stelline. Si può esprimere la propria valutazione una sola volta per ogni trasmissione. Attenzione, una volta cliccato non sarà possibile modificare il proprio voto.

Approfondimenti

agora

 

  1. download hack simpsons tapped out

    bookmarked!!, I really like your website!

  2. Giano

    OK, visto. Spero che siano in tanti a fare delle segnalazioni. Non se ne può più di una TV a senso unico (quello sinistro). Buon lavoro

  3. admin

    Abbiamo preso in considerazione la sua segnalazione e l’abbiamo pubblicata tra le news. Grazie.

  4. Giano

    Ma qui non risponde nessuno? Spariti tutti? Ma allora cosa lo aprite a fare un sito di segnalazioni, se poi nessuno le vede?

  5. Giano

    Guardate questa pubblicità occulta per L’Unità fatta da Agorà “Serata Kennedy”.

    http://torredibabele.blog.tiscali.it/2013/11/28/rai3-kennedy-e-lunita/

  6. lafataverde

    @claudio: perchè guardarlo? perchè, se non fosse strutturato come siparietto schierato (ma tra il pubblico plaudente, nessuno con il cervello inserito?) come idea di talk show non sarebbe nemmeno male. e poi è trasmesso dalla tv di stato, che è di tutti (in teoria), che sosteniamo con il canone e quindi dovrei poterlo guardare senza dovermi schifare del conduttore e del contorno, lasciandomi libero di valutare le opinioni di chi vi partecipa. purtroppo non è così, come per tutto il resto di rai3, orrendamente e vergognosamente in mano ai sinistri.

  7. claudio

    … ma perchè guardarlo???

  8. marco

    Ma chi se li guarda questi programmi?

  9. lafataverde

    serena bortone è da vomito. fin troppo plateale il suo schierarsi. per non parlare dello squilibrio degli invitati…trasmissione imbarazzante per essere in onda su un canale della televisione di stato. un plauso a brunetta per il suo impegno a scovare queste porcherie e metterle sotto lente di ingrandimento…

  10. Vasco te Sgama

    Agorà è la brutta copia di “Mi manda Rai Tre”. Trasmissione nata per far allenare promettenti sudditi comunisti raccomandati prima di essere catapultati nell’agone politico. Piero Marrazzo ne fu l’esempio più eclatante anche se, il poveretto, preferì sfruttare la popolarità accumulata in Rai per soddisfare le sue deviazioni sessuali anzichè dedicarsi seriamente alla politica. Nel frattempo a sostituirlo a Rai Tre arrivò un altro promettente comunistello, Andrea Vianello che preferì sostituire il nome della vecchia trasmissione, ormai sputtanato, con Agorà. Quì, come un non comune negrerio, ha fatto quel che ha voluto sino al punto di farsi nominare Direttore di Rai Tre. Nomina che abbandonerà di sicuro appena ci saranno nuove elezioni in vista. Viva la RAI!

Lascia un commento

captcha *